Legolas Extreme concquista il podio ai Campionati Europei 2009

EUROCH4E’ vero: cinque titoli europei grazie ad una Squadra ben preparata e organizzata sono arrivati in Italia facendo guadagnare ai nostri atleti rispetto e timore reverenziale.
Questa non è l’enfasi dell’ allevatrice del Levriero Afgano Legolas Extreme, che ha sbaragliato gli avversari “Tazi” o “primitivi” portando sul podio più alto finalmente un bell’atleta (e questo anche per la gioia dei fotografi), ma è la doverosa cronaca di una spedizione in Repubblica Ceca, partita forse un po’ in sordina e con qualche polemica ma che ha poi dimostrato di essere una forte affermazione della cinofilia italiana.
Ma partiamo con ordine.
Già il 22 sera l’avanguardia (Daniele Verlicchi con Sansone e Shakira) raggiungeva il teatro delle operazioni a Marianske Lazne e piantava il Tricolore occupando la zona dove si sarebbe realizzata Casa Italia, divenendo poi punto di riferimento per altre Nazioni.
Tra giovedì e venerdi mattina sono poi giunte le scorte (caffè, spaghetti, tubi per acqua , fari, generatori ecc.) e prendeva corpo la base, tanto che alle 13 si poteva fare la prima spaghettata.
Nel frattempo, mentre tutti si davano da fare per superare le difficoltà create dal maltempo, lo Chef d’equipe Maria Cristina Leonardi coadiuvata dall’efficiente Monique, iniziava le varie riunioni organizzative.
Finalmente sabato le prime gare ed i primi successi: i due Greyhound allenati da Daniele Verlicchi hanno vinto nelle rispettive Classi.
Alla premiazione serale è stato entusiasmante cantare a squarciagola l’Inno d’Italia per due volte consecutive e annaffiare con champagne made in Italy il felice proprietario.
Il giorno dopo alla premiazione serale è successo l’incredibile.
Quando hanno iniziato chiamare sul podio dal sesto posto gli Afgani maschi, una volta giunti al terzo posto, non si sapeva se perdere ogni speranza di vedere sul podio un Nostro Atleta o se iniziare a gioire per la conquista dell’Olimpo…… quando hanno chiamato il 1° e detto “rapresenting Italy” è successo di tutto!! Mentre la proprietaria Anna Foresto, in stato di choc, si recava sul podio con LEGOLAS EXTREME, il suo papi-allenatore Carlo cominciava a piangere, la sottoscritta Allevatrice si sentiva venire meno e si appoggiava al prode Gianpaolo che aveva le lacrime agli occhi.
E… vai ancora con l’Inno d’Italia!
Con i piccoli Levrieri Italiani si raggiungeva poi il massimo dei risultati grazie a Adelchi Lucilla di Angelo Anselmi ed a Vertragus September Wind di Daniela Ghetti. Altri due Inni ormai senza voce e grande festa!
Fin qui la cronaca.

Venendo ad altri aspetti è bene sottolineare la difficoltà dei tre campi (grandi racing in salita e discesa), la velocità nei recuperi, la buona organizzazione Ceca supportata dai Tedeschi e l’efficienza del Team Italia e del suo Chef d’equipe che ha dimostrato le sue qualità portando all’Italia risultati una volta impensabili: 5 titoli e ottimi piazzamenti.
Credo che si debbano ringraziare innanzitutto i nostri atleti, gli allevatori, gli allenatori e tutte quelle persone che ci hanno creduto fino in fondo.
Permettetemi di chiudere cercando di trasmettervi quello che ho provato e rendervi partecipi delle mie emozioni: come allevatrice alla nascita di Legolas, l’ho allattato col biberon, l’ho svezzato, gli ho dato i primi insegnamenti e l’imprinting, l’ho visto crescere, diventare bello e potente, con le attente cure dei proprietari che nulla facevano se prima non mi interpellavano.
Vedere il mio ex cucciolino lassù, sul 1° gradino, davanti a quelli che si ritenevano essere imbattibili, tanto da fare parlare di evento CINOTECNICO, in quanto primo Afgano nato e allevato in Italia vincere il campionato EUROPEO 2009, credo che giustifichi il mio venir meno, le mie lacrime e la mancanza di fiato.
Grazie Legolas, grazie Anna e Carlo e a chi ha creduto in te!

© Tiziana Azzolini & Gianpaolo Verna

Leave a Comment

Your email address will not be published.